Annunci

Brooks Adrenaline GTS 20

La Brooks Adrenaline GTS 20 è un modello di scarpa running  che ha come obiettivo quello di assicurare una adeguata ammortizzazione per permettere ai corridori di affrontare medie e lunghe distanze, con elevato confort di marcia, anche a chi soffre di pronazione, grazie a delle soluzioni tecnologiche applicate al reparto intersuola che riescono a guidare, in maniera personalizzata, la rotazione del passo.

Quando dico “maniera personalizzata” non mi riferisco solamente al fatto che il sistema di controllo della pronazione agisce in maniera diversamente adeguata da persona a persona, ma anche da piede a piede della stessa persona!

Quindi, se una runner soffre di pronazione ad un solo piede, non avrà bisogno di indossare una Adrenaline al piede “storto”, ed una Ghost – versione neutrale della Adrenaline – al piede “sano”.

E quando dico “maniera personalizzata” mi riferisco anche al fatto che queste tecnologie entrano in azione solo quando il fenomeno si verifica: si può partire a correre belli freschi, con uno stile di corsa di meso-piede – che quindi non comporta la rullata, ed il fenomeno della pronazione – e questo sistema non fa sentire la sua presenza. Ma quando, dopo svariati km subentra la stanchezza e la corsa diventa meno efficiente e si passa ad uno stile di corsa rullato, si presenta l’iper-pronazione, ecco che si avverte una “forza” riallineante agire sul passo.

Intersuola in “bi-composto”

Questa “magia” – “Qualunque tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia”, A.J. Clarke – è dovuta in primis ai materiali usati nella costruzione dell’intersuola della Brooks Adrenaline GTS 20: si ha un DNA Loft nella parte che costituisce il crash pad, la zona di appoggio a terra, che si estende anche nella parte posteriore esterna. Mentre nella parte posteriore interna e nella parte interiore è stato usato il BioMoGo DNA.

Il DNA Loft è un materiale più morbido, usato per permettere alla scarpa di ammortizzare meglio l’impatto a terra.

Brooks Adrenaline GTS 20 (10) (Copia)

Il BioMoGo DNA è una materiale un po più denso, più reattivo, che permette una miglior dinamicità del passo, soprattutto nella parte mediale e anteriore, per favorire la fase della rullata ed il momento di spinta.

L’asimmetria che si crea nella parte posteriore della scarpa, con materiale più morbido all’esterno, e materiale più duro all’interno, agisce già di suo come un momento di guida della pronazione del piede dal momento dell’appoggio e poi durante la rullata.

Sistema Guide Rail

Il controllo della pronazione è attuato, se – quando -e nella misura in cui, da due cuscinetti di di gomma situate sui bordi dell’intersuola, ed il cui profilo finisce sopra la tomaia.

Due cuscinetti che presentano diverse dimensioni ed un diverso profilo: sul lato esterno è più alto proprio ai lati del tallone e poi prosegue discendendo. Sul lato interno inizia con un profilo ascendente, fino a raggiungere la sua massima estensione all’interno dell’arco mediale.

Brooks Adrenaline GTS 20 (6) (Copia)


Queste due appendici non sono invasive, e fanno sentire la loro presenza, la loro “forza” contrastante, solo quando la pronazione del piede si fa più accentuata.

Suola

Un altro fattore che concorre in piccola parte alla stabilità della scarpa è la suola, che ricopre anche la sezione mediale nel lato esterno, e nella zona anteriore si estende maggiormente nella parte interna, mentre quella esterna presenta più “solchi” che aumentano la flessibilità.

Brooks Adrenaline GTS 20 (12) (Copia)

Comportamento

La Brooks Adrenaline GTS 20 pensa sui 300 grammi, e presenta un differenziale tacco-punta di 12mm, con un tallone alto da terra 30mm. Ed ha anche una superficie di contatto a terra, nella parte sotto al tallone, ampia quasi 10cm, la più ampia della categoria. E’ quindi una scarpa che privilegia un passo pendolare, ed il confort.

Ci ho corso molto bene, agile, ad un passo di 4’45″/km, ma ho voluto rallentare il passo fino ai 6′, per apprezzare meglio la capacità ammortizzante al momento dell’impatto. Non solo: ho indossato anche un gilet con 14kg di zavorra – finendo così per pesare 90kg per 177cm di altezza. Ed ancora il passo lento e pesante era ben accompagnato da questa scarpa che non solo ha un ottima dispersione delle forze di impatto, ma risulta anche ben stabile.

In merito al sistema di controllo della pronazione, posso affermare che, per quanto mi riguarda, esprimendo – durante un passo forzatamente rullato – un pronazione verso l’esterno, non ho provato fastidio dovuto al sistema adottato dalle Adrenaline: i sistemi anti-pronazione, dopo una ventina di km, mi sovraccaricano i tibiali.. cosa che non si è verificata con queste Adrenaline.

Ho chiesto ad un amico runner con appoggio neutro di provare la Brooks Adrenaline GTS 20 per verificare il tipo di supporto offerto dalla Adrenaline, ed anche lui non ha avuto niente di cui lamentarsi.

Ho quindi chiesto ad un altro amico runner con appoggio iper-pronante di provare queste scarpe – lui che di solito usa Asics GT-2008 – ha trovato un adeguato supporto al suo problema di pronazione, una scarpa ben equilibrata per il suo piede ed una scarpa più morbida nel contatto a terra e più flessibile durante il passo.

Tomaia

Il confort del passo della Brooks Adrenaline GTS 20 è assicurato anche da una tomaia fatta con un tessuto ben traspirante, che veste morbidamente sul piede, con buon spazio per le dita (mi sembra ne abbia più delle Ghost e delle Glycerin)

Brooks Adrenaline GTS 20 (3) (Copia)

Il contrafforte tallonare dotato di una ampia e rigida conchiglia interna che stabilizza la seduta e blocca il piede in maniera ferma ma molto comoda grazie a generose imbottiture del collarino e della linguetta posteriore, che avvolge ma non comprime il tendine.

Brooks Adrenaline GTS 20 (5) (Copia)

La linguetta paralacci è molto molto ben imbottita.

Conclusioni

La Brooks Adrenaline GTS 20 è la versione per pronatori della Brooks Ghost 12 , è una scarpa dinamica per atleti evoluti sulle medie e lunghe distanze, riesce a essere molto efficiente e confortevole a passo lento per atleti più pesanti.

Caratteristiche:

Peso: 300gr  /  266gr versione donna

Drop: 12mm (30mm tallone /18mm avampiede)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress.com.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: